Salviamo il Museo Filangieri con “i Luoghi del Cuore del Fai”

Salviamo-il-Museo-Filangieri-con-“i-Luoghi-del-Cuore-del-Fai”.jpg

Ritorna i “Luoghi del cuore” del FAI, il Fondo Ambiente Italiano in collaborazione con Intesa Sanpaolo, il grande censimento dei luoghi italiani da non dimenticare e da salvare con il vostro voto e la vostra partecipazione all’iniziativa.

Il progetto del FAI in dieci anni ha raccolto segnalazioni per oltre 31.000 luoghi amati dagli italiani e  dopo un’attenta selezione, ha consentito al FAI di intervenire con attività di restauro, protezione e valorizzazione per alcuni di essi. L’obiettivo del censimento è quello di coinvolgere attivamente tutti i cittadini, di sensibilizzarli nei confronti del patrimonio artistico invitandoli a segnalare ed a votare i luoghi più bellia cui siamo più legati, luoghi da salvare e proteggere.

fai-i-luoghi-del-cuore

Due anni fa Napoli da Vivere vi segnalò lo splendido sito Borbonico di Carditello, partecipando e invitandovi a partecipare alla campagna per la sua salvaguardia. La nostra e la vostra partecipazione ha contribuito a sollevare l’attenzione sullo magnifico sito e, finalmente, dopo anni di abbandono ed incuria, Carditello sta tornando nel patrimonio dello stato e, lentamente, si stanno avviando i lavori per il suo ripristino e la sua continua fruizione da parte di tutti i cittadini.

Votiamo per il Museo Filangieri

Oggi vi chiediamo una ulteriore partecipazione al progetto di salvaguardia del nostro splendido Museo Filangieri di via Duomo. Nelle precedenti edizioni, a Napoli, sono stati approvati già due interventi di recupero su altri siti, ma c’è ancora tanto da fare per questa città.

Il Museo Civico Filangieri è in via Duomo 288 a Napoli e fu inizialmente formato con le collezioni donate da Gaetano Filangieri principe di Satriano (1824-1892). E’ ospitato nel palazzo Cuomo, splendido edificio costruito alla fine del 1400 durante il regno di Alfonso d’Aragona, che nel 1880, quando fu costruita la nuova via Duomo, fu “smontato” e ricostruito, preservandone le facciate, arretrato di venti metri più dietro fino al margine della nuova strada.  Oggi il museo è in difficoltà e c’è bisogno di un restauro della facciata.

Abbiamo tempo fino al 30 novembre 2014 per votarlo sul sito del FAI e più voti il luogo otterrà, più salirà in classifica. Il FAI si propone di intervenire sui primi tre classificati, ma avranno la possibilità di candidarsi e di presentare una richiesta di intervento tutti quei luoghi che avranno ottenuto molti voti. Questo è il nostro obiettivo: votiamo noi e i nostri amici e conoscenti per questo splendido luogo “del cuore” napoletano. Anche perché anche solo far conoscere i luoghi che amiamo è il primo passo per difenderli.

Partecipiamo tutti votando sul sito

[ad name=”Napoli-end”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend