Lettera d’amore a Napoli

Fall-in-Love-with-Naples.jpg

Si dice “Vedi Napoli e poi muori!”. Beh, forse certo come espressione è un tantino forte ma rende perfettamente l’idea di quanto sia bella e affascinante la nostra città.

Il suo fascino, la sua bellezza, il suo incanto, la sua “magia” è ormai riconosciuta a livello planetario; da tutto il mondo accorrono per visitare e vivere appieno Partenope, la città delle sirene, del mare, del sole, del buon cibo, dell’atmosfera impareggiabile, delle persone uniche al mondo. E non è forse quindi un caso che sempre più persone che vengono a Napoli sentano poi il desiderio di scrivere una vera e propria lettera d’amore alla città, quasi come ispirati dai luoghi e dalle esperienze che qui hanno vissuto e che non dimenticheranno mai, portandole sempre con loro.

La sala del trono a Palazzo Reale.

La sala del trono a Palazzo Reale.

Vi abbiamo qualche tempo fa parlato di Alex Torres, studente erasmus che ha scritto un articolo che ha fatto molto scalpore, parlando della sua meravigliosa esperienza napoletana; scopriamo che non è l’unico che tesse le lodi della nostra bella e amata città. Basta scorrere tra le varie notizie del web per trovare infatti una certa Mattie Bamman che sul sito Travelblog, parla della nostra incantevole città.

Il magnifico chiostro di Santa Chiara.

Il magnifico chiostro di Santa Chiara.

Napoli ha una energia vibrante, una combinazione di incoscienza e di equilibrio“, così descrive Mattie l’atmosfera partenopea. E ancora, tesse le lodi dei napoletani, descritti come persone uniche al mondo, sempre disponibili ad aiutarti e a darti indicazioni qualsiasi cosa stiano facendo. Ovviamente, non può mancare la pizza, vero e proprio simbolo del buon cibo napoletano, il caffè, preso in uno dei numerosi bar sparsi per la città, il vesuvio, i musei, le chiese, i quartieri, il lungomare, l’odore del mare, il cibo di strada (tralatro ormai sempre più in voga!), il teatro San Carlo, le passeggiate sotterranee che mostrano come Napoli sia ricca di storia da raccontare e da mostrare.

La pizza di Sorbillo.

La pizza di Sorbillo.

Insomma, napoli città caotica, piena di gente, di storie da raccontare, di luoghi da visitare e da fotografare, di cibo e prelibatezze da assaggiare e gustare, d ricordi ed esperienze da portare con sè e che forse, chissà , un po’ la vita, in meglio, la cambiano.

Foto 1 e 3: (CC) by ho visto nina volare | Foto 2: (CC) by Dorli Photography | Foto 4: (CC) by Daniela Vladimirova

[ad name=”Napoli-end”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend