Passeggiate alla scoperta di Napoli in compagnia di cinque artisti

nomicosecittà

Siamo proprio sicuri di conoscere Napoli? Perché non provate a farvi una passeggiata con un artista napoletano (e che artisti! Da Lello Esposito a Maurizio de Giovanni, ad Antonio Barone ai 24 Grana fino a Diego Miedo ) per riscoprire la città attraverso “sguardi diversi, di provare a viverla come un’esperienza continua e inaspettata”. Nomicosecittà te ne da l’occasione (gratuitamente) per la terza edizione delle passeggiate per le vie di Napoli.

Assieme a cinque artisti che ci faranno da guida, potremo guardare e riscoprire Napoli con occhi diversi: i loro occhi. Nomicosecittà, ”passeggiare, guardare, raccontare, è un progetto che nasce a Napoli nel 2011 dalla volontà di riscoprire la città attraverso sguardi diversi, di provare a viverla come un’esperienza continua e inaspettata.”.

Ma veniamo alle 5 passeggiate napoletane di questa 3 edizione che ci presenta tutti grandi artisti che si sono offerti di “passeggiare” con noi per farci “riscoprire” assieme a loro l’immagine complessa e inusuale della realtà della nostra Napoli.

23 marzo / ore 1o / Aniello Barone /fotografo

Barone è tra i più bravi fotografi italiani, è nato e vive a Napoli. La sua è una ricerca etnografica sulle realtà urbane e suburbane dell’area metropolitana, con uno sguardo speciale agli sviluppi e ai processi evolutivi dell’immigrazione e delle periferie. Ha esposto i suoi lavori in varie e prestigiose sedi italiane ed estere.

30 marzo / ore 10 / Maurizio De Giovanni/ scrittore

Il celebre scrittore nato a Napoli è molto legato alla propria città nella quale vive, e dalla quale non ha nessuna intenzione di muoversi. Ha inventato il personaggio del commissario Ricciardi, poliziotto napoletano dei primi anni Trenta che lo ha fatto conoscere (e tradurre) in tutto il mondo.

5 aprile/ ore 10 / Diego Miedo / street artist

Vive a Napoli facendo fumetti e disegnando sui muri della città.

13 aprile / ore 10/ Lello Esposito / artista visivo

E’ lui lo scultore e pittore che con i suoi simboli (Pulcinella, la maschera, l’uovo, il teschio, il vulcano, il cavallo, San Gennaro e il corno…) ha contribuito a far conoscere Napoli nel mondo. Vive e lavora tra Napoli e New York.

20 aprile / ore 10 / 24 Grana / musicisti

Sono espressione del grande fermento musicale che trova a Napoli la sua migliore espressione nelle posse e nel dub. Utilizzano il dialetto in buona parte dei testi ma hanno avuto un grande successo anche a Londra, Parigi, Barcellona, Tokyo, Chicago.

Informazioni e iscrizioni sul sito Nomicosecittà.

[ad name=”Napoli-end”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend