Festa della Donna a Napoli: Musica, Arte ed Eventi

festa della donna napoli

L’idea della festa della donna risale ad un evento tragico del 1908, quando un gruppo di operaie americane che lavorava in una industria tessile di New York scioperò per molti giorni per protestare contro le inumane condizioni lavorative. Purtroppo l’8 Marzo ci fu un incendio nella fabbrica e ben 129 operaie morirono perché la proprietà dell’azienda aveva bloccato le uscite. Da allora 8 marzo è divenuto quindi il simbolo delle “vessazioni” che la donna ha dovuto subire nei secoli e la mimosa, fiore bello ma semplice e che rappresenta la bellezza della vita, ne è il simbolo.

Abbiamo pensato di riportarvi una serie di avvenimenti “particolari” che si svolgeranno in città in questo giorno ma attenzione: non troverete offerte di ristoranti e discoteche ma solo eventi interessanti e particolari per una giornata e per delle persone “interessanti e particolari”. Tutti gli eventi si svolgeranno il giorno 8 marzo 2013.

La musica

Massimo Ranieri in ”Sogno e son desto” al teatro Augusteo alle 21. Il nuovo spettacolo di Massimo Ranieri è un grande recital dedicato “ai mille significati del coraggio”. Un viaggio spettacolare tra grandi canzoni, racconti particolari e colpi di teatro. Nel duplice ruolo di attore e cantante, Ranieri metterà in scena il teatro umoristico di Taranto e Gaber e canterà il grande repertorio della canzone napoletana nonchè brani di grandi cantautori quali De Andrè, De Gregori, Tenco, Battisti, Daniele,Modugno. Prezzi: € 55.00 / € 35.00

Al Teatro Diana alle ore 17.30 musica classica, per la rassegna “Diciassette&Trenta Classica”, un concerto dal titolo “La grande Musica ed il Cinema d’autore” con la partecipazione del duo formato da Lorenzo Parisi (violino) e Giuseppe Maiorca (pianoforte). In programma J. Brahms: “Mélo” di Alain Resnais, L. van Beethoven: “The Eye” di David Moreau e Xavier Palud, E. Grieg: “Il Pianista” di Roman Polanski, J. S. Bach: “Accattone” di Pierpaolo Pasolini, E. Elgar: “Il segreto di Vera Drake” di Mike Leigh, M. De Falla: “Les derniers jours du monde” di Arnaud Larrieu, G. Maiorca: “Un pensiero per Michel Legrand”, G. Maiorca: “Omaggio a Nino Rota”. Prezzi 10 euro.

Nella Sala Scarlatti del Conservatorio alle ore 18.00, per “I Venerdì Musicali”, concerto del duo formato da Rika Masato (violino) e Ruta Stadalnykaite (pianoforte), vincitrici del concorso della Società Umanitaria. In programma musiche di Saint-Saëns e Brahms. Ingresso libero

Nella Sala Vasari della chiesa di S. Anna de’ Lombardi (piazza Monteoliveto), alle ore 18.30,sempre musica classica nell’ambito della rassegna “I Concerti della Vasari”, organizzata dall’Associazione Napolinova, concerto del duo formato dai clavicembalisti Luigi Trivisano e Domenico Statuto In programma musiche di Frescobaldi, Scarlatti, Pasquini e Bach. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Gianluca Capozzi in Concerto al Teatro Troisi da poco riaperto e situato nel Rione Lauro di Fuorigrotta, in Via Leopardi. Capozzi si esibisce alle 21,30 proprio per la festa della donna. Napoletano comincia come cantante di piano bar ma nel 1996 con il suo primo disco “A spasso nell’anima” e vende ben 10.000 copie in pochi mesi. Da febbraio è uscito “Cade” che inaugura una svolta artistica, “un passo in avanti pur mantenendo le radici del passato”. Prezzi: € 27.00 / 22.00

Stagione della Fondazione Pietà de’ Turchini alle ore 20.30, nella chiesa di S. Caterina da Siena (via S. Caterina da Siena, 38), in collaborazione con l’Associazione Altre Corde, concerto del chitarrista Umberto Maisto. In programma brani per chitarra con omaggio a Teresa De Rogatis Biglietto: 10 Euro

I teatri

Al Mercadante in scena “The Suit” adattamento, messa in scena e in musica Peter Brook Si tratta di una grande commedia che riesce a far sentire sia il pesante clima dell’Apartheid che il tema universale dell’amore e della successiva necessità di riuscire a “perdonare e dimenticare”: tanti grandi temi affrontati in una raffinatissima e brillante “piéce” del celeberrimo regista inglese. Ottimo anche il Trio di musicisti che accompagna la scarna scena. Da non perdere. ,.maggiori info

Al Teatro Bellini Telefono 081/5499688 “A qualcuno piace carta” di e con Ennio Marchetto. Il suo spettacolo piace ovunque e ad un pubblico dai 7 ai 70 anni. Non è facile spiegare cosa esattamente succede durante un suo spettacolo. Ci sono dei costumi di carta che raffigurano grandi cantanti e grandi personaggi italiani e stranieri; dietro c’è lui, straordinario performer, a dar vita a questi costumi ripetendo movenze e tic di questi personaggi, rendendo tutto esilarante. Prezzi: Da € 14.00 A € 30.00

Al Teatro Cilea Telefono 081/7141801 “Se permettete dico la mia … a modo mio” Con Simone Schettino Prezzi : Poltrona € 28.00 + Prevendita Galleria € 22.00 + Prevendita Dopo il successo del “fondamentalista napoletano” Simone Schettino ci propone il suo pensiero, condivisibile o meno, su tutto ciò che accade e che influisce sul nostro stile di vita. Simone tenta sempre di farci tornare il buonumore per ogni problema ci da un accorgimento, una soluzione (ironica) per sopravvivere alle difficoltà della vita di ogni giorno. Prezzi da 22 a 28 euro più prevendita.

Al Teatro Diana “Il Diavolo Custode” Vincenzo Salemme con una commedia scritta e diretta da lui. Volto oramai noto in televisione, a cinema e a teatro Salemme iniziò tanti anni fa sui palcoscenici campani con la compagnia di De Filippo. E da allora, in un susseguirsi di successi, ogni anno propone a teatro un personaggio sempre diverso, sempre con buoni risultati e sempre con teatri pieni e tante repliche (come stavolta al Diana che ne propone ben 40). Prezzi: Da € 25.00 A € 39.00 Maggiori info

Mostre e intrattenimento

Da ‘Libri e caffè’ del Teatro Mercadante presentazione del libro ‘Il giostraio’ di Francesco Patierno, venerdì ore 18 A parlarne con l’autore la giornalista de ‘Il Mattino’ Ilaria Puglia. Brani letti da Agostino Chiummariello.Una storia di mafia in chiave noir, ma che attinge anche ad altri aspetti della realtà, come sottolinea lo stesso autore. Francesco Patierno che è un regista e sceneggiatore.

Le quattro giornate delle donne” nello storico istituto Froebeliano, in Via Stella civ. 137–Napoli. Organizzata dalla Municipalità 3 con la collaborazione dell’Assemblea delle Donne quattro giorni per ricordare Maddalena Cerasuolo, che per prima impugnò il fucile sul ponte della Sanità, oggi a lei intitolato.

  • Mattina h. 10,00 Poche donne conosciute…molte dimenticate- l’Orientamento professionale e il lavoro autonomo.
  • Pomeriggio h. 16,00 Poche donne conosciute…molte dimenticate – Donne e salute, Patologie femminili, Corner di Prevenzione in senologia.
  • Sera h. 19,00 proiezione film

Foto: (CC) fturmog

[ad name=”Napoli-end”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend