Entro l’anno apertura della Stazione Garibaldi della Linea 1

piazza garibaldi 2013 (3)

Durante il recente convegno tenutosi martedì 19 febbraio 2013 presso la facoltà di Ingegneria dell’Università Federico II, dal titolo “Le Metropolitane e il futuro delle città”, è stato ribadito dal presidente della soc. Metropolitana di Napoli l’impegno ad aprire entro l’anno la stazione di Piazza Garibaldi e la seconda uscita di via Toledo. All’incontro era presente anche l’architetto catalano Oscar Tusquets Blanca il progettista della stazione Toledo che il Daily Thelegraph ha proclamato “la più bella stazione di metropolitana d’Europa”.

Ma le novità non finiscono qui: all’inizio del mese il Consiglio superiore dei Lavori pubblici del Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture ha dato il via libera al progetto definitivo della tratta Centro Direzionale-Capodichino della linea 1 della Metropolitana di Napoli. La tratta Centro Direzionale-Capodichino sarà lunga circa 3,5 km, e sarà la prosecuzione della Linea 1 da piazza Garibaldi fino a Capodichino.

Si prevedono 4 stazioni, quella del Centro direzionale (progetto di Benedetta Miralles Tagliabue), quelle di Poggioreale e Tribunale (progetti di Mario Botta) e la finale di Capodichino (progetto di Richard Rogers). I tempi di realizzazione previsti sono della durata di 4 anni dall’apertura dei cantieri. Dalla stazione di Capodichino ci si connetterà direttamente (così come già avviene alla stazione di Piscinola su piani diversi) con la tratta Piscinola-Capodichino che sta realizzando la soc. MetroCampania NordEst, in modo da completare finalmente l’anello metropolitano su ferro che attraverserà la città di Napoli. Il Cipe (Comitato interministeriale per la Programmazione economica) dovrebbe finanziare entro marzo 2013 i lavori, per poi procedere all’apertura dei cantieri.

[ad name=”Napoli-end”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend