Apre il Museo Orientale “Umberto Scerrato”

Un nuovo museo accademico ha aperto a Napoli il 13 novembre, parliamo del Museo Orientale. Tale museo, sito in via Chiatamone  61/62, è nato dall’idea di professori e studenti di raggruppare i reperti archeologici collezionati negli anni in un unico luogo di interesse. A dare vita al progetto è stata la storica Università L’Orientale, da sempre importante centro di studi sulle civiltà che ci sono attorno, ma soprattutto di quelle più lontane ed esotiche.

Grande rilievo è stato dato al medio oriente, su cui verte l’argomento portante del museo. I manufatti esposti nelle teche sono circa 300 e hanno datazioni antichissime: raggiungono anche i 7000 anni! I luoghi di provenienza sono diversi, la sezione principale dell’allestimento riguarda la zona islamica, con recuperi avvenuti in mesopotamia e in Iran. Si passa quindi all’Egitto ed addirittura alle porcellane cinesi.

Accanto al museo vi è un laboratorio archeologico adibito allo studio accademico dei reperti. Una struttura informatica che contribuisce a rendere fruibile il museo ovunque: un indice interattivo, il catalogo bilingue, diversi video dedicati ai sigilli che offrono una dimostrazione pratica del loro uso, ma anche le documentazioni delle fasi di restauro di ogni pezzo.

Il museo è stato dedicato dall’ateneo a Umberto Scerrato, archeologo e docente di archeologia e storia dell’arte musulmana, scomparso nel 2004, che ha contribuito grandemente all’insegnamento, all’approfondimento e al lavoro diretto sul campo.

[ad name=”Napoli-end”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend