Coppa Davis Napoli: campo pronto, ormai manca poco

Vagonate di terra rossa hanno invaso il Lungomare Liberato per preparare il campo che ospiterà a metà di settembre la Coppa Davis dove si scontreranno le nazionali italiana con quella cilena con in palio la promozione nella Serie A del Tennis. Il campo è stato ultimato sabato scorso con ben 2 giorni di anticipo sul rollino di marcia e in questi giorni sono attesi gli ispettori della federazione per il collaudo. Intanto i curiosi non sono mancati e i cosi detti ‘scugnizzi’ si sono già intrufolati nel cantiere per saggiare per primi il terreno di gioco.

In questi giorni partiranno anche i lavori per la costruzione degli spalti, affidati ad una ditta napoletana, che ospiteranno fino a 4.000 posti in una struttura che arriverà a toccare i 10 metri di altezza. L’avvenieristica impalcatura avrà una forma a ferro di cavallo in modo da offrire una bella vista mare e sarà realizzata in modo da inglobare la statua dell’ammiraglio Diaz.

Le successive tappe che porteranno alle gare di Davis riguardano quelle per rodare il campo, la federazione vuole un campo già usato e avviato, e le conferenze stampa del ct italiano per scoprire chi saranno i convocati per questa sfida. Resta solo da encomiare il grande sforzo degli organizzatori per completare tutti i lavori per tempo e potersi gustare i 4 match individuali intervallati da una sfida di doppio naturalmente tifando Italia.

[ad name=”Napoli-end”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend