Restyling della Floridiana: riaprono 3000 mq e partono gli spettacoli

La Villa Floridiana con i suoi otto ettari è tra i parchi più belli di Napoli. Sulla collina del Vomero, dalle sue terrazze si gode un incantevole panorama sul golfo. Ristrutturata nel 1819 per la duchessa di Floridia, moglie morganatica di re Ferdinando I di Borbone (cioè che non avrebbe avuto i titoli e privilegi del marito) fu da subito dotata di un enorme parco all’inglese che tuttora occupa una buona parte dell’ex collina “verde “del Vomero. Divisa alla sua morte dagli eredi oggi rimangono due grossi appezzamenti:Villa Lucia, affianco alla funicolare di Chiaia che è privata e la Villa Floridiana, dello Stato, sede del Museo Duca di Martina.

Più volte chiusa in parte per disservizi o manutenzione, nel marzo 2011 la caduta di un grande albero non ne ha consentito l’accesso per lungo tempo, la villa e il parco riaprono alla grande. In questi giorni sono stati riaperti il bosco delle camelie, il teatro della Verzura e le due serre vicine all’ingresso di via Merliani per quasi 3000 mq di verde in più disponibile per il pubblico. E non è poco nel centro del Vomero.

Gli Spettacoli di “REstate in Floridiana”

Il Comune promette un estate ricca di spettacoli dal nome di “REstate in Floridiana”. E dal 22 giugno 2012 al 24 giugno c’è il ritorno della manifestazione di maggio tra danza e natura “A piedi nudi nel parco” i cui incontri (spettacoli e musica dal vivo) saranno i seguenti, tutti gratuiti, e nel teatro della Verzura:

  • venerdi 22 giugno – ore 17 – Washi Uno spettacolo di e con Caterina Genta Musica dal vivo di Marco Schiavoni
  • sabato 23 giugno –ore 11 – Uzumè che danza Uno spettacolo di Maria Grazia Sarandrea Musica di Barbara Eramo e Laura Inserra Interpreti: Annalisa Borella, Emanuela Mastandrea, Cristina Pensiero, Maria Grazia Sarandrea, Basia Wajs
  • domenica 24 giugno – ore 11 –Requiem K626 di e con Simona Lisi musica Requiem KV626 di W.A.Mozart versione diretta da Carlo Maria Giulini creazione Biennale Giovani Artisti Torino-Outoff
  • domenica 24 giugno – dopo il precedente –RAM (Random-Access Memory) una performance di e con Giacomo Calabrese musica dal vivo di Arcangelo Michele Caso

Negli stessi giorni, nel grande prato antistante il museo, alle 17 lezioni di danza (teatro danza-venerdì, Tribal Jazz-sabato e danza contemporanea-domenica) sempre a partecipazione gratuita. Chiedere informazioni al 081-5788418

[ad#Napoli-end]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend