Maradona torna a Napoli. Diego in città per difendersi in udienza

Desta scalpore ed entusiasmo, la notizia diffusasi in poche ore oggi circa il ritorno a Napoli del più grande calciatore di tutti i tempi. Per i napoletani, a dire il vero, Diego Armando Maradona è molto di più. È un figlio adottivo, partito e costretto a rimanere lontano per grane giudiziarie (fiscali) che gli hanno impedito di tornare nella città che tanto ama, contraccambiato.

A rivelare del ritorno del pibe de oro ai microfoni di Radio Kiss Kiss, è il suo avvocato Angelo Pisani, che ha detto: “Ho sentito proprio ieri Diego Armando Maradona e mi ha ribadito telefonicamente la sua volontà di essere a Napoli la prossima settimana”. Pisani avrebbe proposto al Diez di fare un saluto ai tifosi del San Paolo, come in occasione del suo primo arrivo a Napoli, e Diego si sarebbe detto felice e disponibile. Del resto il sogno di Maradona di ritornare a Napoli è noto a tutti, e periodicamente viene riproposto dai giornali.

Il 20 maggio sarà certamente a Roma per vedere la finale di Coppa Italia tra Napoli e Juventus, mi risulta che ne abbia già parlato con la dirigenza del club partenopeo”, prosegue il legale, che spiega che il 5 aprile ci sarà la causa che vede il suo illustre assistito contrapporsi al fisco.

Pisani ci tiene a ribadire che “Maradona non è un evasore fiscale: è stato vittima di una sorta di complotto. Lui è completamente estraneo all’addebito fiscale perchè, come tutti possono immaginare, a 25 anni non poteva capire nulla di fisco e quell’artifizio, che non era una violazione fiscale, fu fatta da Ferlaino e non da lui.”

Quello che emergerà dal processo sembra però essere secondario – almeno per ora – agli occhi dei tifosi azzurri, ansiosi solo di riabbracciare il loro idolo di sempre.

[ad#Napoli-end]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend