Napoli sbalorditivo! Cavani e Lavezzi piegano il Chelsea

Serate come questa mettono i brividi anche ai non appassionati di calcio. Figurarsi ai tifosi del Napoli, che hanno visto la loro squadra andare in svantaggio contro un avversario del calibro internazionale del Chelsea, per poi pareggiare e completare la rimonta con altri due goal. Aggiungete la cornice di pubblico di un San Paolo da tutto esaurito ed otterrete, se non la partita perfetta, qualcosa che ci si avvicina molto.

Il primo tempo sembra cominciare bene per gli uomini di Frustalupi (Mazzarri è squalificato e saltera’ anche la gara di ritorno a Londra), che per i primi 20’ giocano bene e mettono in difficolta’ gli ospiti, sfiorando addirittura il vantaggio in due occasioni. Prima su Cavani e poi su Maggio, è Cech che deve fare gli straordinari. Al ventottesimo, la doccia fredda: cross di Sturridge in area, Cannavaro svirgola ingannato dal rimbalzo e Juan Mata si ritrova il pallone tra i piedi e non sbaglia davanti a De Sanctis. È 0 a 1.

Il Napoli non ci sta, e in 10’ reagisce. Al trentottesimo Cavani sulla sinistra serve Lavezzi che si accentra e libera il destro a giro: il pallone calciato dal Pocho si infila con precisione chirurgica alla sinistra di Cech. È 1 a 1 e l’urlo del San Paolo squarcia Fuorigrotta. Ma non finisce qui, infatti nei minuti di recupero del primo tempo, gli azzurri riescono perfino a passare in vantaggio con Cavani, che è decisamente in periodo di grazia. Il Matador si avventa di spalla su un cross di Inler dalla destra e brucia il difensore Ivanovic mandando la sfera in rete. È 2 a 1 e con questo punteggio le squadre tornano negli spogliatoi.

La ripresa inizia con un assedio dei  Blues, determinati a riprendere le redini della partita. Il Napoli soffre ma è tenace a difendersi e per le azioni offensive non puo’ che affidarsi alle ripartenze. Ed è proprio grazie ai contropiedi che prima sfiora il 3 a 1 con Lavezzi, che sbaglia da solo davanti a Cech, e poi lo agguanta proprio con il Pocho, che manda in rete a porta vuota servito da un passaggio di Cavani, bravo a sfruttare l’errore di David Luiz e la maldestra uscita di Cech.

Il risultato resta immutato fino alla fine, e al triplice fischio parte il consueto coro di “O’ surdato ‘nnammurato”. Adesso servira’ una grande prestazione a Stamford Bridge il 14 marzo, ma questo Napoli formato Champions ha tutte le carte in regola per regalare ai suoi innamoratissimi tifosi un altro sogno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend