Napoli-Cesena 0 a 0, ma agli azzurri viene tolto un gol

Farà discutere, la partita di stasera al San Paolo. E non tanto per gli episodi arbitrali (se ne vedono una partita si e una no) ma perché questo Napoli in campionato non riesce più a vincere. Nelle ultime 4 gare ha realizzato tre pareggi e una sconfitta, contro avversari come Siena, Bologna, Genoa e Cesena. Insomma, c’erano tutti i presupposti per realizzare almeno 8-9 punti (a essere pessimisti) e invece ne sono arrivati appena 3. L’Udinese, terza, è a 11 punti di distanza, la Lazio a 9 e l’Inter a 6. Il cammino del Napoli verso le zone che contano è in salita come non mai questa stagione.

Il primo tempo si gioca a ritmi lenti e con poco mordente da parte di entrambe le squadre. Gli azzurri cercano di fare la partita ma sbattono puntualmente contro il muro del Cesena, che gioca con 11 uomini dietro la metà campo e cerca solo di mantenere il risultato. Unico episodio degno di nota, nei primissimi minuti, un fuorigioco inesistente fischiato a Cavani che impedisce al Matador di entrare in area praticamente da solo davanti ad Antonioli.

Nella ripresa, l’ingresso di Hamsik al posto di Inler – di nuovo deludente – sortisce i suoi effetti: il Napoli si sveglia e le sue azioni di attacco, per quanto disordinate, portano più spesso gli azzurri davanti alla porta del Cesena. Gli uomini di Mazzarri mettono sotto assedio i romagnoli ma non riescono a sfondare, anche se ci vanno vicini prima con Cavani che colpisce sicuro di testa ma centra il palo, poi con Pandev, neutralizzato da Antonioli, e poi di nuovo con Cavani che calcia addosso al portiere, intercetta la respinta ma vede l’urlo di gioia strozzarsi in gola a causa dell’intervento sulla linea da parte di Comotto.

Al secondo minuto di recupero la beffa: cross in area, un difensore del Cesena spinge Maggio che forse serve con un braccio Pandev. Il macedone, in posizione regolare, segna ma la rete viene annullata. Non si riesce a capire se l’arbitro abbia decretato il fuorigioco, nullo, o il fallo di mano, che non è sicuro e che eventualmente sarebbe stato involontario.

Domenica sera è previsto il posticipo contro il Milan a San Siro, anche se il match potrebbe saltare per cause meteorologiche. Il Napoli dovrà tentare il colpaccio, altrimenti la rincorsa a un posto in Europa, ferma restando la variabile potenzialmente favorevole della Coppa Italia, diverrà quasi impossibile.

[ad#Napoli-end]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend