James Senese: da “Napoli Centrale” al nuovo album “E’ fernut ‘o tiempo”

Rieccolo, è ancora lui James Senese, il più famoso sax napoletano. In un suo libro del 2005 si descrive così « Sono nato nero e sono nato a Miano, suono il sax tenore e soprano, lo suono a metà strada tra Napoli e il Bronx….. “. Ed è proprio lui, il suo ritratto. Era il 1975 quando un gruppo che si chiamava Napoli Centrale usci con un aggressivo 33 giri dallo stesso nome. Campagna, splendido brano iniziale, era il loro cavallo di battaglia. Con voce e sax aggressivi cantavano “Cà chiov o esc ò sole, chi è bracciante a San Nicola , cà butteglia china e vino, tutt e juorn va a zappà, Campagna … com’è bella a campagna…”.

Musicista completo ha curato le musiche del film “No grazie, il caffè mi rende nervoso” mitico film del 1982 che fece conoscere al grande pubblico Massimo Troisi e Lello Arena. Nel film Senese ha anche partecipato come attore interpretando se stesso e cantando il brano “Arò Vaje” (dove vai). James Senese fu il primo, poi sono venuti gli altri: Pino Daniele ,Tullio De Piscopo, Tony Esposito, Joe Amoruso, Rino Zurzolo, Enzo Gragnaniello fino agli Almamegretta e agli A67.Il Neapolitan Power con lui è iniziato.

E il 24 febbraio 2012 Senese ci riprova con  «È fernut ‘o tiempo»,  disco da solista ma sempre di puro rock partenopeo. “Sta bruciann’ sta terra, e nun se ferma maje chistu mare ca ll’aria ce po´ddà… sta passann ‘o tiempo, è fernut ‘o tiempo…», raggiungerà i livelli della mitica Campagna? Di sicuro lui, il «nero» napoletano per eccellenza, con il suo sax che è la sua stessa voce, con gli assoli che sembrano grida di rabbia e di disperazione della sua Napoli, già pensa ad altro. A altre musiche ed a tutti i magnifici e trascinanti prossimi concerti dove esprimerà la sua voglia di cantare e suonare la sua Napoli e la sua rabbia, sempre con il suo splendido sax.

[ad#Napoli-end]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend