Teatro e videoproiezioni a San Martino e nei Musei Universitari di Napoli

Si chiama Museum ed è alla XIII edizione. Tanto teatro e videoproiezioni dal 15 settembre al 23 ottobre in scena nella Certosa di San martino, nei Musei Universitari della Federico II e all’Accademia di Belle arti di Napoli. Il progetto è ideato e diretto da Renato Carpentieri e organizzato da Lello Serao per Libera Scena Ensemble.

La rassegna sarà in scena dal 15 settembre al 9 ottobre nella Certosa del Museo di San Martino a Napoli, con due uscite il 13 e 14 ottobre, al Museo di Fisica e nel Real Museo Mineralogico dell’Università di Napoli “Federico II” in via Mezzocannone, 8 e poi il 23 ottobre nelle sale dell’Accademia delle Belle Arti di Napoli in via Costantinopoli. Tredici attori e tanti spettacoli basati sui capolavori della letteratura, in scena tutti i giorni (mercoledì riposo) con due turni con inizio alle 10.30 e alle 12.00. “La sala dei guardiani” liberamente tratto da Friedrich Dürrenmatt, “La sala dei cinque mariti” tratto da La donna di Bath di Geoffrey Chaucer e poi “la Sala degli incantatori”, un omaggio a Miguel de Cervantes Saavedra e la “Sala della ripetibilità irripetibile”, liberamente ispirato al romanzo di Danilo Kiš .

Tutte queste e altre “Sale” usciranno dalla Certosa di San Martino e il 13 e 14 saranno al Museo di Fisica e al Real Museo Mineralogico della “Federico II” in via Mezzocannone 8, mentre il 23 ottobre all’Accademia delle Belle Arti di Napoli in via Costantinopoli.Chiedere maggior informazioni al 081-5851096 o 081-19571331

[ad#Napoli-end]

0 Replies to “Teatro e videoproiezioni a San Martino e nei Musei Universitari di Napoli”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend