4 visite guidate a Napoli: cosa fare nel weekend 3-4 febbraio 2018

4-visite-guidate-a-Napoli-cosa-fare-nel-weekend-3-4-febbraio-2018.jpg

 

Sempre tante visite guidate nei luoghi più belli di Napoli con appuntamenti che ci faranno scoprire i posti più particolari e straordinari della città. In questo week end quattro eventi da non perdere con una passeggiata guidata dedicata alla Certosa di San Martino e al Museo ospitato al suo interno  e poi una visita pomeridiana alla Mostra Il Museo della Follia di Sgarbi alla Pietrasanta. Da non perdere anche una bellissima passeggiata nel meraviglioso complesso d’architettura, arte e storia paleocristiana di Cimitile o un’altra ad Ercolano per conoscere le quattro Domus aperte da pochi giorni.

Gli eventi sono in genere proposti da associazioni che lavorano da anni sul territorio e che utilizzano brave guide e storici dell’arte per accompagnarci nei posti più belli della nostra terra. Chiedete sempre informazioni e prenotate ai numeri di telefono indicati delle associazioni per avere maggiori dettagli su quanto da loro presentato. Molte associazioni effettuano più visite guidate nei weekend e telefonando potete chiedere informazioni su altri itinerari. Buon fine settimana a tutti.

Domenica 4 febbraio – San Martino, Il Museo della città di Napoli

Contributo 10  euro. Con Heracles 2015.  Una interessante visita guidata dedicata alla Certosa di San Martino e al Museo ospitato al suo interno, fondato e diretto dal celebre archeologo Giuseppe Fiorelli. Sarà un’occasione per visitare la bellissima Chiesa, gioiello di architettura barocca, con pregevoli opere di pittori e scultori di scuola napoletana, nonché suggestive sezioni quali il Quarto del Priore e la Sezione Presepiale. Un appuntamento da non perdere con la storia di Napoli. 

Appuntamento: ore 11 all’ingresso della Certosa. Quota di partecipazione di 10 euro (7 per i soci). Ingresso gratuito al museo.Informazioni e prenotazione obbligatoria Heracles 2015 – 3480128461 – 3384718164

Domenica 4 febbraio – Il Museo della Follia. Un insegnamento per la vita

Contributo 16 euro. Con Megaride.  Presso lo straordinario Complesso di Santa Maria Maggiore, noto come Chiesa della Pietrasanta, c’è un’interessantissima mostra a cura di Vittorio Sgarbi dal titolo Il Museo della Follia”. Una mostra che affronta ed abbraccia la delicata questione dei metodi con cui venivano affrontate le malattie mentali e i diversi stati d’animo delle persone afflitte da ansie, turbamenti. Il percorso si snoda lungo una produzione artistica che parte dalla fine Ottocento fino ai giorni nostri. Artisti che hanno vissuto in prima persona disagi personali e che hanno trovato nelle manifestazioni artistiche una risposta ed un appagamento di ciò che loro preoccupava. Tra i vari artisti presenti in mostra, conosceremo insieme le vicissitudini di Gemito, Cifariello, Goya, Antonio Mancini e tanti altri fino a Ligabue. Entrerà in gioco, però, anche la situazione che questi malati vivevano nei manicomi e, nel contempo, anche tutto il percorso fatto, in primis, dal psichiatra e neurologo Franco Basaglia, per ridare dignità a persone estremamente delicate a cui, molto spesso, sarebbe bastata una semplice parola e, nei casi estremi, un trattamento scientifico e pedagogico adeguato, per vivere come persone cosiddette “normali”, ma che, per la semplice ignoranza, sono state umiliate ed isolate.

Appuntamento: ore 17.00 presso ingresso Chiesa di S. Maria della Pietrasanta, via Tribunali. Alla Chiesa, si accederà alle ore 17.20 per distribuzione delle whisper per iniziare la visita alle ore 17.30. Termine attività: ore 19.00-19.15 circa. Costo Soci Megaride, in possesso di Fidelity Card, € 14. Senza Card € 16. Entrambi i costi sono comprensivi biglietto ingresso Mostra e Servizio whisper. Dati alcuni ambienti angusti della mostra, il numero dei partecipanti sarà di 10-12. NB ci sono in programmazione altre date di visita. Informazioni e prenotazione obbligatoria Megaride 348 114 9647

Sabato 3 febbraio – Tour nell’architettura paleocristiana di Cimitile

Contributo 10  euro. Con Instaura Tour. Una nuova passeggiata di conoscenza, nel meraviglioso complesso d’architettura, arte e storia paleocristiana di Cimitile. Architettura e non solo, data l’importanza ed il ruolo significativo nella storia del luogo di culto e pellegrinaggio, uno dei più antichi complessi della cristianità occidentale. Sabato una passeggiata nell’antico luogo di culto sito nel comune di Cimitile, un complesso di basiliche, emblema d’arte paleocristiana in Europa, sorto su una necropoli romana, il coemeterium nolanum (II – III sec a.C.). Conosceremo il luogo attraverso i rinvenimenti dei sette edifici di culto di cui era costituito, scoprendone i preziosi mosaici, le decorazioni e gli affreschi. Successivamente da necropoli pagana divenne santuario cristiano e, per merito di Paolino di Nola, ovvero Ponzio Anicio Meropio Paolino, vescovo di Nola nel V secolo (successivamente sarà proclamato Santo), divenne uno dei principali centri della cristianità. Paolino fu devotissimo a San Felice, un prete di origini orientali che, durante le persecuzioni contro i cristiani, amministrò la chiesa locale, e fu sepolto nel complesso basilicale. Paolino decise di dedicare la propria vita e le proprie risorse alla glorificazione del santo, facendo restaurare gli edifici preesistenti e costruendo una nuova basilica, insieme ad alcuni alloggi per i pellegrini. Un incontro tra storia, arte figurativa, archeologia, paesaggio, paganesimo, cristianesimo, antropologia culturale e sociale.

Appuntamento: ore 10.00 presso il piazzale d’accesso alle Basiliche Paleocristiane, in via Madonnelle, 5, Cimitile. In collaborazione con Amedeo Arena, appassionato studioso della storia del complesso paleocristiano. La quota di partecipazione è di 10 €. Possibilità di Bus GT da Napoli Vomero (P. Vanvitelli e P. Medaglie d’Oro). Informazioni e prenotazione obbligatoria Instaura Tour 393 18 22 771

Domenica 4 febbraio – Ercolano e le Domus Ritrovate

Contributo 10  euro. Con Astrea Tour. In occasione delle aperture gratuite Astrea Tour organizza una visita guidata agli Scavi Archeologici di Ercolano. Un importante appuntamento che ci consentirà anche di visitare le quattro domus riaperte al pubblico dopo un periodo di restauro. Quattro nuovi edifici, con elementi architettonici e decorativi di grande pregio, aperti da circa 15 giorni che sono La Casa del bel cortile, che presenta un cortile pavimentato con un bel mosaico bianco e crocette nere uncinate e poi la Casa dei cervi, una delle domus più grandi di Ercolano. Le altre due domus aperte sono la Casa dei due atri, con una facciata ad arco cieco al di sopra del portale e la Casa dell’erma di bronzo nel cui atrio fu ritrovata un busto-ritratto de padrone.

Appuntamento: ore 10,30 dove comunicato in fase di prenotazione. Contributo di partecipazione €10,00 adulti Bambini e Ragazzi fino a 17 anni Gratis. Informazioni e prenotazione obbligatoria Astrea Tour 3341114336.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top