Restaurata la Statua Equestre di Armando Diaz sul Lungomare di Napoli

Restaurata-la-Statua-Equestre-di-Armando-Diaz-sul-lungomare-di-Napoli.jpg

Dopo un anno di lavori è tornata al suo antico splendore la statua equestre del generale Armando Diaz sulla monumentale rotonda di via Caracciolo a Napoli, conosciuta come rotonda Diaz. L’intervento di restauro rientra nel progetto “Monumentando”, promosso dal Comune e affidato alla società aggiudicataria “Uno Outdoor srl” che prevede il restauro di 27 monumenti cittadini da parte di sponsor privati, naturalmente sotto la sorveglianza della Soprintendenza ai beni Monumentali ed ambientali. L’intervento ha riguardato la pulitura e il restauro delle superfici lapidee e marmoree ed il consolidamento strutturale dell’intero monumento.

Immagine correlata

Il Monumento a Armando Diaz su via Caracciolo

Il monumento equestre sul lungomare di Napoli è dedicato al duca della “vittoria” Armando Diaz, che rese comandò le truppe Italiane dopo Caporetto portandole alla vittoria. A Napoli nel 1928 fu il commendatore Domenico Arena, padre di due ufficiali caduti nella grande guerra, e tramite l´associazione nazionale Famiglie dei caduti in guerra a chiedere un monumento che ricordasse quei momenti. All’inizio si pensò di collocare la statua nella piazza centrale “del Rione Carità” davanti all´ingresso del palazzo delle poste, allora in costruzione, poi si parlò della zona del parco di Posillipo dove c’era già il mausoleo ai caduti ma la scelta poi cadde su piazza Vittoria come da volontà della duchessa Diaz.

Risultati immagini per monumento armando diaz napoli

Avviata la costruzione nel 1933 da parte dell’artista viterbese Francesco Nagni, l´opera fu poi inaugurata il 24 maggio 1936 con una grande cerimonia ufficiale. Ancora oggi l’opera è la stessa del 1936: un grande basamento di pietra lavorata di circa 10 metri con sopra una statua equestre in bronzo che rappresenta il Generale Armando Diaz alta 5 metri. Sulla base c’è uno stemma littorio di casa Savoia assieme all’epigrafe: “Al maresciallo Armando Diaz Duca della Vittoria la Patria Riconoscente 1939. XIIII.E.F.”  Ai lati del basamento marmoreo ci sono dei bassorilievi che rappresentano momenti e scene di guerra e c’è anche riportato integralmente il testo del bollettino della Vittoria.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top