Aperto a Pompei un percorso di 3 chilometri per persone diversamente abili

scavi-di-pompei.jpg

Dal 2 dicembre 2016 negli scavi di Pompei le persone diversamente abili potranno muoversi agevolmente senza barriere architettoniche grazie al progetto “Pompei per tutti”.

Le persone con disabilità potranno infatti entrare agevolmente senza incontrare barriere architettoniche dall’ingresso di Porta Marina, passeggiare per via dell’Abbondanza fino all’Anfiteatro e visitare alcune delle domus più interessanti, entrando in ben venti monumenti.

Sono 3 i chilometri percorribili in sicurezza da persone diversamente abili in carrozzina, con problemi o bastoni ma anche da non vedenti e ipo-vedenti superando agevolmente dislivelli e marciapiedi.

Si potrà dunque accedere alla casa di Giulia Felice, a quella della Venere in Conchiglia, a quella  del Criptoportico e a quelle di Octavius Quartio, dell’Efebo, del Fauno e dei Dioscuri.

La Giornata internazionale delle persone con disabilità in Campania

Il percorso sarà inaugurato il 2 dicembre 2016 dal ministro dei beni culturali Dario Franceschini il giorno prima della giornata europea per i diritti delle persone disabili che ricorre il 3 dicembre.

In questa giornata il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo promuove varie  attività e progetti “volti a favorire una sempre più ampia accessibilità dei luoghi e dei contenuti della cultura da parte di tutti.”

Ricordiamo che il Decreto Ministeriale n. 239 del 20 aprile 2006, consente, tutto l’anno, l’ingresso gratuitoai cittadini dell’ Unione Europea portatori di handicap e ad un loro familiare o ad altro accompagnatore che dimostri la propria appartenenza a servizi di assistenza socio-sanitaria” nei luoghi di cultura statali.

Per conoscere gli eventi previsti dal Ministero dei beni culturali per la giornata della disabilità in Campania seguire il link sottostante.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top