Il Museo delle Torture apre a Napoli

Il-Museo-delle-Torture-a-Napoli-e1464354904925.jpg

Anche a Napoli, come in alcune grandi città americane, è stato aperto il Museo delle Torture. Questo singolare nuovo “museo” partenopeo si trova in pieno centro storico, a vico Luciella ai Librai, una vicoletto antico che unisce la centrale Via San Biagio dei Librai con via San Gregorio Armeno.

Oltre 60 i pezzi visibili al momento nei locali di vico Luciella, già sede di botteghe artigianali di pastori, vista la vicinanza con San Gregorio Armeno.

Un museo privato che raccoglie pezzi e oggetti sconosciuti legati alle torture e che è su due livelli, in quanto si scende anche in delle “segrete” molto cipe. Nel museo anche una particolare musica accompagna  la visita al tenebroso luogo.

Questo “museo” napoletano è l’ultimo arrivato tra i pochi i “musei” del genere in Italia che si trovano a Pescasseroli, a Volterra, a San Marino, a San Gimignano ed uno, molto piccolo con “soli” 20 reperti, nel Castello Aragonese di Ischia che è gestito da uno dei due proprietari di questo nuovo “luogo” napoletano.

Nel “Museo” nel centro storico di Napoli sono in mostra oggetti molto particolari, circa 60 cimeli al momento, rintracciati dai due titolari in giro tra scantinati e mercatini. Ad oggi la “collezione” mostra pezzi rari risalenti al XVI – XVII – XVIII sec. ma anche ricostruzioni del tardo Ottocento e inizi Novecento, di strumenti originali, antichi ed introvabili.

I pezzi esposti dimostrano, attraverso ricostruzioni, pannelli e didascaliequanto la fantasia umana non abbia avuto limiti nella ricerca di mezzi atti ad infliggere le più abominevoli torture, dimenticando ogni forma di umano rispetto”. Agli strumenti sono affiancate immagini con la relativa descrizione e spiegazione per quanto riguarda l’utilizzo degli stessi, e lungo il percorso sono presenti quadri informativi sul contesto storico.

Il Museo delle torture è a cura dell’Associazione “Napoli Storia e Cultura“, e lo scopo perseguito, non è solo quello di esporre una collezione unica di strumenti di tortura, “ma anche mostrare il coraggio con cui la città di Napoli si oppose all’insediamento dell’inquisizione.”

Museo delle torture: prezzi, orari e date

  • Giorni di apetura: Dal lunedì alla domenica
  • Orari: Dalle 10:00 alle 19:00 (ultimo ingresso ore 18:30)
  • Dove: Vico Santa Luciella 18/B, Napoli
  • Prezzo biglietto:  Biglietto intero 7,00€ – Biglietto over 65 5,00€ – Biglietto studenti 4,00€ – Bambini sotto i 10 anni gratis.
  • Contatti e informazioniPagina Facebook – Sito web

[ad name=”Napoli-end”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top