Il Diamond Dogs rivive in una mostra al Pan

diamond-dogs-al-pan.jpg

Cari amici di Napoli Da Vivere, oggi vi parliamo di uno dei periodi più ricchi di fermento che hanno contraddistinto la recente storia culturale partenopea. Stiamo parlando di quella Napoli post terremoto, nella quale a “farla da padrone” era un opprimente potere demosocialista al quale i giovani erano del tutto insofferenti.

Proprio durante quel periodo, un gruppo di giovani rivoluzionari ed irrequieti, diede vita al “Diamond Dogs”, il posto che per molti anni segnerà una tappa obbligata per coloro che volevano vivere a pieno la loro esistenza anche rischiando di essere “sopra le righe” e al di fuori degli schemi.

pan napoli per bambini

L’Officina post industriale Diamond Dogs (dal titolo della famosa canzone di David Bowie) ha dunque rappresentato cuore nevralgico del fervore che si respirava in quegli anni nonchè ha simboleggiato il desiderio di cambiamento che serpeggiava tra la popolazione, specialmente tra i più giovani. Immaginate l’atmosfera che si poteva respirare all’interno di questo strano e pazzesco locale: musica a palla, fumo, alcol, sudore, semioscurità, internazionalità, band provenienti da tutta Europa e da oltreoceano; e ancora,  band italiane o cittadine che avevano la possibilità di esprimersi e farsi conoscere su quel palco che accoglieva chiunque volesse farsi avanti e avesse qualcosa da raccontare; musicisti pittori, fotografi, scrittori, intellettuali, giornalisti  si incontravano per discutere e scambiare opinioni sui temi più scottanti ed interessanti. Da lì nascevano idee, “rivoluzioni”, innovazioni. Sogni, paure, certezze, progetti, concetti. Di questo viveva il Diamond Dogs.

Dall’idea di Salvio Cusano nasce una mostra, che sarà ospitata al museo Pan di Napoli a partire dal 14 Marzo 2015 che proverà a raccontare questi anni, attraverso le fotografie di Toty Ruggieri, i video di Antonio M. G. Piccolo, le opere di Lucia Gangheri, Enzo Palumbo e Michelangelo Riemma, le tracce delle performance di Salvatore Cantalupo oltre le locandine dei concerti e degli eventi dei party oltre a documenti del collettivo creativo del DD che sognò e segnò un’altra Napoli. Insomma, si tratterà di un vero e proprio tuffo nel passato che permetterà di respirare l’aria di quel periodo.

Diamond Dogs in mostra al Pan, informazioni utili: 

  • Quando:14 Marzo 2015, a partire dalle ore 17.
  • Dove: Museo Pan di Napoli, via dei Mille 60.

[ad name=”Napoli-end”]

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top