Il Museo Madre è il miglior museo del 2013 per Artribune

museo-madre-programma-inverno-2013.jpg

La redazione di Artribune, il noto magazine dedicato al mondo dell’arte contemporanea nell’articolo “Tutto il meglio del 2013”, ha premiato Napoli due volte per il 2013: per il Museo Madre, indicato come Miglior Museo d’Italia e per la galleria di Alfonso Artiaco indicata come Miglior Galleria d’arte.

Di seguito le motivazioni date dalla redazione del magazine dedicato all’arte contemporanea e molto seguito dagli addetti al settore:

Miglior museo d’Italia-“Madre di Napoli. Per un rilancio notevole che Pier Paolo Forte e Andrea Viliani sono riusciti a mettere in piedi quando ogni speranza era perduta “

Miglior Galleria d’arte: “Inaugurato alla fine del 2012, ha dato il massimo nel 2013 lo spazio nuovo, a Napoli, di Alfonso Artiaco

Nell’articolo viene analizzato l’anno 2013 e segnalati i migliori eventi e fatti successi nel mondo dell’arte contemporanea e naturalmente gli esperti redattori hanno colto nel segno: il Museo Madre di Napoli è indubbiamente rinato dopo il periodo di oblio in cui era caduto. Il programma di rilancio ha consentito al  museo di riguadagnarsi un posto di rilievo nel mondo dell’arte contemporanea.

Giusto anche il premio alla Galleria Alfonso Artiaco, che ha portato in città alcune importanti mostre come quella dedicata a Liam Gillick, con un tributo a Sol LeWitte, o quella su Carl Andre o come quelle in corso su  Juan Uslé e Victoria Civera. La galleria situata in piazzetta Nilo a Palazzo de Sangro di Vietri, è anche molto bella e ben curata.

Dunque due importanti riconoscimenti che premiano chi a Napoli lavora per valorizzare il particolare mondo dell’arte contemporanea.

LEGGI ANCHE: L’arte contemporanea a Napoli.

I prossimi appuntamenti al Museo Madre

Vettor Pisani museo madre

Attualmente al Madre è in corso la prima e la più completa retrospettiva mai effettuata per Vettor Pisani che è stato uno dei più importanti artisti italiani contemporanei. A febbraio sarà presentata una retrospettiva su PadraigTimoney, che rappresenta un ritorno dell’artista irlandese a Napoli e mostrerà le opere del periodo della residenza partenopea e del periodo 2004/11. In primavera verrà allestito excursus storico completo dell’opera Ettore Spalletti  con un progetto espositivo che coinvolgerà anche i musei “Maxxi” di Roma e “Gam” di Torino.

Notevole anche il programma di Per-formare una collezione che mira all’acquisizione da parte del Madre di una collezione permanente, con opere di artisti italiani ed internazionali. In arrivo opere di George Brecht e Dennis Oppenheim, Vincenzo Agnetti, Robert Barry, Dougals Hueber. Il museo, tramite la fondazione Donnaregina ha deciso anche l’acquisto di opere degli artisti Carlo Alfano, Nino Longobardi, Gianni Pisani, Ernesto Tatafiore.

[ad name=”Napoli-end”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top