OnTheRoad: La Freedom Tower diventa l’edificio più alto di New York

Il primo Maggio 2012 è stato collocato a New York, nella zona dell’ex World Trade Center, il primo pilastro del centesimo piano del One World Trade Center, meglio conosciuto come Freedom Tower, la torre nata per commemorare le vittime dell’attentato terroristico dell’11 Settembre 2001, ordito dai talebani di Bin Laden per colpire la superpotenza americana ai tempi guidata da George W. Bush.

La notizia ha dell’eccezionale perché porta l’altezza complessiva dell’edificio a 387,4 metri e ciò consente all’opera di David Childs, il fortunato architetto, di superare l’Empire State Building di circa 6 metri e divenire il grattacielo più alto nello skyline di Manhattan. Le altezze in questione si riferiscono solo al corpo dell’edificio, antenne escluse. L’installazione dell’antenna alla Freedom Tower, prevista entro il termine del prossimo anno, le consentirà di raggiungere la straordinaria quota di 504 metri(l’Empire State Building, antenna compresa, si ferma “solo” a 443m) e diventare il terzo edificio più alto del mondo. I 504 metri hanno anche un significato simbolico perchè, secondo la conversione nell’unità di misura per le distanze utilizzata negli USA, l’edificio avrà un’altezza di 1776 piedi, per commemorare l’anno della dichiarazione d’Indipendenza degli Stati Uniti.

Per la costruzione della Freedom Tower, cominciata ufficialmente il 27 Aprile 2006 e la cui inaugurazione dovrebbe avvenire entro l’Aprile 2013, erano inizialmente stati stanziati 2 miliardi di dollari. Tuttavia, le stime attuali prevedono una spesa vicina ai 4 miliardi di dollari con costo più che raddoppiato e con il raggiungimento dell’ulteriore primato di grattacielo più costoso al mondo.