OnTheRoad: Il Big Ben sprofonda! Per salvarlo, 1 miliardo di sterline

Il Big Ben: per alcuni il simbolo di una città, come la Tour Eiffel per Parigi, il Colosseo per Roma o il Maschio Angioino per Napoli. Ma il punto è che non è solo il simbolo di una città (anche se questo basterebbe a prendersi a cuore la sua situazione!), è il simbolo di quella generazione che alla fine degli anni ’60 sperava di cambiare le cose cantando Let it be, simbolo di quella città che ancora la generazione di oggi vede come baluardo di libertà, musica di protesta e di emancipazione.

Ebbene, oggi quel simbolo non se la passa tanto bene! Perchè la torre del Big Ben con tanto di Parlamento sta a poco a poco sprofondando nelle fredde acque del Tamigi. E allora? Che si corri ai ripari! Facile a dirsi… Perchè per tirar su quella torre, che ormai visibilmente pende da un lato, occorrono soldi, troppi soldi e un miliardo di sterline sono troppe anche per Sua Maestà la regina Elisabetta!

Scherzi a parte, l’Italia a quanto pare non è l’unica nazione ad avere qualche problemino col mettere i soldi da parte, ma mentre in Italia è il governo ad essere cambiato, nel Regno Unito si pensa semplicemente a cambiarne la sede. John Bercow, speaker della camera dei Comuni, ha già avanzato l’ipotesi di spostare la sede del parlamento in un edificio tutto nuovo. Un’ipotesi che a molti fa straziare il cuore: il palazzo di Westminster è sempre stato la sede del Parlamento. Cosa si dirà ora passeggiando lungo le rive del Tamigi? -Ah ecco quel vecchio rudere! Ho sentito che un tempo vi era il governo di una delle nazioni più potenti al mondo!-

Mentre c’è chi scherza sul fatto che il Big Ben si prenderà il posto della Torre di Pisa come torre “che pende, che pende e mai non cadrà!”, in Inghilterra nessuna ipotesi è messa da parte, perché, in fin dei conti, a quei quattro mattoni, tutti quanti ci tengono. E che dire? Speriamo nella riuscita della riunione della Camera dei Comuni, indetta ad hoc per lunedì e presieduta da  Berkow. E per una volta che si urli “God save Big Ben!“, la regina non se la prenderà!