Musei sempre gratis a Napoli

musei-sempre-gratis-a-napoli.jpg

La città di Napoli è famosa ovunque per il suo carattere artistico, e per questo molto apprezzata sia dai suoi abitanti che dai turisti. Tanti musei arricchiscono il nostro patrimonio, mettendo in mostra opere d’arte di inestimabile valore culturale e bellezza, promuovendo la diffusione dell’arte e la sua valorizzazione. Per questo, abbiamo raccolto per voi una serie di musei napoletani a costo zero: basta scegliere quello che vi piace di più! Come sempre prima della visita vi consigliamo di contattare l’organizzazione museale per verificare eventuali aggiornamenti di tariffe e la presenza di mostre temporanee a pagamento.

Musei gratuiti per tutti

L’Antiquarium Aequano-Silio Italico, nel Palazzo Municipale in Corso Filangieri, raccoglie reperti archeologici etruschi e greci risalenti ad un periodo che va dal VII al III secolo a.C.. Ricca esposizione di bronzi, ceramiche e vasellame per chi è curioso di vedere da vicino le testimonianze della nostra storia. E’ aperto il lunedì, il mercoledì e il venerdì dalle 9,00 alle 13,00, il giovedì e il martedì dalle 15,30 alle 18,30, e il sabato e la domenica dalle 9,30 alle 12,30.

Il Museo Duca di Martina in Via Cimarosa, si trova all’interno della Villa Floridiana ed è ricchissimo di ceramiche, maioliche, vetri di Venezia e porcellane di origine orientale ma anche europea. Un vero e proprio omaggio all’arte decorativa all’interno del parco Floridiana, e così alla visita degli interni si può unire una piacevole passeggiata tra il verde dei boschetti oppure una piacevole lettura all’ombra di un albero. Gli spunti non mancano! E’ aperto tutti i giorni dalle 8.30 alle 14:00, e chiuso il martedì, il lunedì in Albis e il 15 agosto.

Il Museo dell’Osservatorio Vesuviano, in via dell’Osservatorio, si sviluppa all’interno dell’Osservatorio Vesuviano, che è il più antico osservatorio del mondo per quanto riguarda i vulcani. All’interno del museo, grazie al supporto di filmati, antichi strumenti scientifici, rocce e minerali, si potranno conoscere più da vicino i vulcani e vedere come sono monitorati e studiati in Italia. E’ aperto tutti i giorni (ma dal lunedì al venerdì è richiesta la prenotazione); da aprile a giugno, è aperto dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 16:00, e sabato e domenica dalle 10:00 alle 16:00, mentre da luglio ad aprile è aperto dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 14:00, e il sabato e la domenica dalle 10:00 alle 14:00. Resta chiuso, invece, l’1 e il 6 gennaio, il giorno di Pasqua e il lunedì in Albis, tutto il mese di agosto, e l’8, il 24, il 25, il 26 e il 31 dicembre.

Il Museo di Pulcinella, del Folklore e della Civiltà Contadina, si trova ad Acerra nel Castello Baronale in Piazza Castello. E’ un museo molto diverso da quelli di cui abbiamo parlato fin’ora, perchè vuole mettere in risalto soprattutto la vita delle persone “normali”, dei contadini e degli artigiani, piuttosto che raccontare quella dei reali. Al suo interno sono esposti strumenti da lavoro e ricostruite stanze delle case dei contadini, per mostrare come vivevano. E’ proprio nel mondo rurale che nasce uno dei personaggi più conosciuti del folklore napoletano, ovvero Pulcinella, a cui è dedicata una sezione del museo. E’ aperto dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 13:00; il lunedì, il mercoledì e il giovedì anche dalle 15:00 alle 18:00. Il sabato, la domenica e i festivi è necessario prenotare per effettuare visite.

Il Museo Gracco di Arte contemporanea e fotografia, in Via Diomede 8, risiede nella zona archeologica di Pompei, e come si evince dal suo nome, ospita mostre di arte contemporanea italiana e straniera, dedicando anche molta attenzione alla fotografia come forma d’arte. Secondo il fondatore del museo Franco Gracco, nello sviluppo di quest’arte contemporanea è stata fondamentale l’influenza della pittura romana antica. Il museo è anche sede di un corso di pittura. E’ aperto tutti i giorni tranne il lunedì dalle 10:00 alle 13:00.

Musei Gratis la prima domenica del mese

Ogni prima domenica del mese su tutto il territorio nazionale i principali musei statali sono sempre ad ingresso libero. Un’iniziativa lodevole che negli ultimi tempi ha contribuito a riportare nei musei migliaia di persone di tutte le età. Solitamente i musei gratis che partecipano all’iniziativa sono i seguenti:

  • Appartamento Storico Palazzo Reale – piazza Plebiscito, 1 – Telefono: 0815808111 – 081400547
  • Castel Sant’Elmo – via Tito Angelini, 22 – Telefono: 0812294401 848800288
  • Certosa di San Martino – largo San Martino, 5 – Telefono: 0039.081.2294541
  • Complesso termale di via Terracina – Via Terracina –  (su richiesta telefonica al n. 0815529002 / 3384031994)
  • Museo Archeologico Nazionale di Napoli – Piazza Museo Nazionale, 19 – Telefono: +39.081.4422149 (Punto informazioni del Museo); +39.081.4422111 (centralino)
  • Museo del Novecento – via Tito Angelini, 22 – Telefono: 0039.081.2294401
  • Museo della Ceramica Duca di Martina – via Cimarosa, 77 / via Aniello Falcone, 171 – Telefono: 0039.081.5788418
  • Museo di Capodimonte – via Miano 2 – Telefono: 0817499111 – 081749915 – 848800288
  • Museo di San Martino – largo San Martino, 5 – Telefono: 0039.081.2294541
  • Museo Diego Aragona Pignatelli Cortes – Riviera di Chiaia, 200 – Telefono: 0039.081.76123560039.081.669675
  • Palazzo Reale di Napoli – Piazza del Plebiscito, 1 – Telefono: 0815808111 081 400547 biglietteria numero verde 848800288
  • Parco di Capodimonte – Via Miano, 4 – Telefono: 0817410080 0815808278
  • Parco e Tomba di Virgilio – Salita della grotta, 20 – Telefono: 081669390
  • Villa Floridiana – via Cimarosa, 77 / via Aniello Falcone, 171 – Telefono: 0039.081.5788418
  • Villa Pignatelli – Riviera di Chiaia, 200 – Telefono: 0039.081.7612356 0039.081.669675

Museo gratis per gli studenti universitari

Il Centro Musei delle Scienze Naturali dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, in Via Mezzocannone 8, è costituito dai musei di zoologia, paleontologia, mineralogia e antropologia, ed espone una grandissima varietà di reperti, tra cui gli scheletri di una balena e di un elefante e una mummia del ‘700 d.C. della Bolivia, oltre a fossili e minerali. E’ visitabile dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle 13.30, e il lunedì e giovedì anche dalle ore 15.00 alle 17.00. N.B: entrano gratis anche gli under 5 e gli over 70, e in più per coloro che vorranno partecipare a visite guidate il lunedì e il giovedì fra le ore 15:00 e le ore 17:00 l’ingresso è gratuito anche se non universitari!

Musei gratuiti per gli under 18 e gli over 65

Il Museo Archeologico Nazionale, in piazza Museo Nazionale 19, è il più famoso in Italia per la sua collezione di oltre tremila reperti archeologici. Pregevoli le sue collezioni Farnese, Pompeiana e i reperti provenienti da scavi archeologici effettuati a Napoli e Caserta. E’ aperto tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.30 e chiuso il martedì.

Il Museo di Capodimonte, in Via Miano 2, si trova all’interno del bosco di Capodimonte e ospita, oltre ad opere antiche, anche una sezione dedicata all’arte contemporanea. E’ aperto tutti i giorni dalle 8.30 alle 19.30, e chiuso il mercoledì.

Il Museo di San Martino, in Largo San Martino 5, è famoso perché raccoglie opere d’arte e testimonianze dell’antico Regno di Napoli, tra cui alcuni modelli di imbarcazioni reali, arredi, dipinti e miniature. Un vero e proprio tuffo nel passato storico di questa città! E’ aperto tutti i giorni dalle 8.30 alle 19.30 e chiuso il mercoledì

Il Museo di Villa Pignatelli, in Via Chiaia 200, allestito all’interno della villa che la principessa Pignatelli donò allo Stato italiano affinchè fosse trasformata in un museo. Molto caratteristiche sono le sue porcellane, anche di origine orientale, che la principessa lasciò in dotazione al museo, insieme a bronzi e argenti. E’ aperto tutti i giorni dalle 8.30 alle 14.00 e chiuso il martedì.

Castel Sant’Elmo, in Via Tito Angelini 22, è un antico castello di origini medievali diventato museo ma non solo, infatti ospita spesso mostre e fiere all’interno dei suoi ambienti in tufo. Per la sua posizione, dalla quale si vede la città con il suo golfo, merita davvero di essere visitato.. possiamo ben dire che la visita inizia già all’esterno! E’ aperto tutti i giorni dalle 8.30 alle 19.30, e chiuso il martedi.

Il Palazzo Reale, in Piazza del Plebiscito 1, è un’antica residenza borbonica. E’ possibile visitare l’appartamento reale, in cui molte stanze sono state adibite in gallerie di opere d’arte. E’ aperto tutti i giorni dalle 9:00 alle 20:00, e chiuso il mercoledì, il 1 gennaio e il 25 dicembre.

Il Museo Archeologico dei Campi Flegrei si trova all’interno del Castello Aragonese di Baia (Bacoli) che affaccia sul golfo di Pozzuoli. Al suo interno si possono osservare calchi di sculture greche e la ricostruzione della facciata di un antico tempio dedicato ad Augusto. E’ aperto dal martedì alla domenica dalle 9.00 ad un’ora prima del tramonto. N.B.: questo museo in particolare, oltre ad essere sempre gratuito per gli under 18 e gli over 65, offre un ulteriore vantaggio: l’ingresso è gratuito per tutti dal martedì al venerdì!

Il Museo Civico di Castel Nuovo, in Piazza Municipio, è  allestito nel castello omonimo, meglio conosciuto con il nome di Maschio Angioino. Contiene opere di svariati periodi storici, dal ‘600 fino al ‘900, e in particolare una serie di opere che raffigurano il periodo Risorgimento italiano; infatti il castello, oltre ad essere un elemento storico e artistico di questa città, è anche la sede del Comitato di Napoli dell’istituto per la storia del Risorgimento italiano. E’ visitabile dal lunedì al sabato dalle 9,00 alle 19,00.

[ad#Napoli-end]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top