Aerei della Marina e la “Amerigo Vespucci” per la Festa della Marina Militare il 10 Giugno a Napoli

Vista ieri, 6 giugno, in rada all’altezza della Rotonda Diaz la nave scuola “Amerigo Vespucci”.

Si suppone che farà probabilmente parte della squadra che, il 10 giugno alle 10.30 sul Lungomare Caracciolo, effettuerà il saluto delle navi al Presidente della Repubblica in occasione della festa della Marina Militare. Tra le navi, finora previste, la portaerei Cavour, la nave d’assalto anfibio San Marco, il cacciatorpediniere Caio Duilio, la rifornitrice Etna e il pattugliatore d’altura Comandante Cigala Fulgosi.
[ad#Adsense Centro articoli]
Il passaggio in formazione nei cieli partenopei sarà assicurato dai velivoli a decollo verticale AV8-B Plus della Marina Militare. L’AV-8B ‘Plus”, chiamato anche Harrier II, è un caccia monoposto subsonico utilizzato dalla Marina principalmente come intercettore per la difesa aerea della flotta ma, all’occorrenza, anche in un ruolo secondario di attacco.

Gloriosa e lunga di quasi 100 anni la storia dell’Aviazione Navale italiana.

La data ufficiale di formazione è il 1° Agosto del 1956, giorno in cui viene costituito ad Augusta il 1° Gruppo elicotteri. Ma, rileggendone la storia si risale al gennaio 1910 dove il campo di Centocelle (prima scuola per piloti in Italia) ha come primo direttore un Tenente di Vascello della Marina, Mario Calderara, che ufficialmente per primo si poté fregiare del brevetto di pilota.

Attualmente le Forze Aeree della Marina, contano 2000 uomini e donne e 80 mezzi ad ala fissa e rotante. Partecipano a tutte le principali missioni di intervento nelle aree di crisi ed alle missioni umanitarie e di pace, distinguendosi e riscuotendo ammirazione in ogni operazione.

L’Amerigo Vespucci è l’unità più anziana, e più bella, in servizio nella Marina Militare.

“Napoletana” di nascita è stata interamente costruita presso il Regio Cantiere Navale di Castellamare di Stabia, e li varata il 22 febbraio 1931.

Dal punto di vista tecnico la Vespucci è una Nave a Vela con motore. Lo scafo è a tre ponti principali, A prora della nave si trova la polena, che rappresenta Amerigo Vespucci, realizzata in bronzo dorato. E’ una bellissima tre alberi a scafo metallico, ricca di parti in legno ma con “un’anima” di acciaio. E’ lunga al galleggiamento 70 metri, ma tra le punte estreme si raggiungono i 101 metri. La propulsione è di tipo diesel-elettrico. Ma il vero “motore” dell’Amerigo Vespucci è il suo equipaggio, composto da 278 membri, di cui 16 Ufficiali, 72 Sottufficiali e 190 Sottocapi e Comuni,

E’ inutile ricordarlo ma è la più bella “nave scuola del mondo”.
A Napoli giovedì 10 giugno davanti il lungomare Caracciolo alla presenza del Presidente della Repubblica per la festa della Marina Militare. Da non perdere!!.

Rino Mastropaolo
[ad#Google Adsense]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top