Per il Maggio dei monumenti c’è anche Artecard

[ad#Google Adsense]
Anche durante il “Maggio dei monumenti” c’è un sistema davvero interessante ed economico per girare Napoli e la Campania, entrare nei musei e nelle principali località di interesse turistico: è Campania Artecard una carta integrata per usufruire di molti servizi.

La carta è tra le iniziative più rilevanti nel settore dell’offerta integrata di servizi per la fruizione del patrimonio culturale. Consente di entrare in moltissimi siti e di raggiungerli con i mezzi pubblici di trasporto essendo integrata nel sistema tariffario di UNICO Campania.

L’offerta è veramente ampia e il prezzo realmente conveniente rispetto a quello che viene offerto.

Il messaggio pubblicitario racchiude tutta la potenza del prodotto:” La card caricabile per viaggiare e scoprire il meraviglioso patrimonio culturale di Napoli e della sua regione in modo facile, economico e vantaggioso. Musei, archeologia, eventi  trasporti pubblici Unico Campania e servizi turistici: tutto in una card! “. Ed è proprio vero!!!. Un vero caso di pubblicità non ingannevole.

Ma vediamo cosa ci offre questa card.

[ad#Adsense Centro articoli]

Dalla card iniziale di soli 12-13 euro (in alcuni casi di 8 euro per i giovani 18-25 anni) si può esplorare la Campania e viaggiare liberamente, per 3 giorni, sull’intera rete di trasporto Unico Campania.  Si può scegliere tra vari tipi di artecard: per il “maggio” suggeriamo “napoli centro antico” che è la più vicina allo spirito del Maggio. Anche qui il messaggio pubblicitario è estremamente diretto; “Un affascinante tour nel ventre di Napoli, il nucleo storico, dichiarato patrimonio mondiale dell’Unesco, che ha conservato l’antico impianto urbanistico greco-romano”. Con la card si accede al magnifico Museo Archeologico Nazionale (e solo questo basterebbe), si prosegue per il Madre, museo per l’arte contemporanea situato nel centro storico. Ancora si visita la Chiesa di Santa Maria Donnaregina Vecchia, opera medievale tra le più importanti a Napoli. Si entra ancora al Museo Diocesano all’interno della Chiesa di Donnaregina Nuova con opere di grande pregio e l’itinerario si conclude con il Museo del Tesoro di San Gennaro, attiguo alla Basilica del Duomo di Napoli, che custodisce i “gioielli più preziosi del mondo”, tra i quali l’antico reliquiario del sangue di San Gennaro. Il costo: 12 euro per tre giorni di ingressi e trasporti.

Ma le card sono tante: Napoli e Campi Flegrei (16 euro 3 gg), Castelli di Napoli (12 euro 3 gg), Napoli e Caserta (20 euro 3 gg) , Regge e siti borbonici (20 euro 3 gg) , Archeologia del golfo (30 euro 3 gg.) Cilento (13 euro 3 gg), Tutta la regione 3 giorni (27 euro 3 gg) , Tutta la regione 7 giorni (30 euro 3 gg) sempre con sconti giovani e altri ingressi e trasporti gratuiti!!!!. Poi c’è la “Campania>artecard 365” a 40 euro che vale 365 giorni e con cui si può usufruire di due accessi gratuiti a ciascuno dei siti di tutta la regione.

Il sito web  http://www.artecard.it/IT/index.cfm è fatto bene, consente di costruirsi itinerari personalizzati e suggerisce la card più conveniente. Fornisce  molte notizie e contiene anche una buona guida dei principali monumenti del vasto circuito campano. E’ sempre aggiornato sugli eventi principali in città e in campania (in questo periodo presenta Napoli teatro festival e Barocco in scena ) e offre una ricca newsletter. La card si acquista online, tramite call center al numero verde 800 600 601, da cellulari o dall’estero al num. +39 06 399 676 50 (max 50 card, modalità di pagamento: carta di credito), compilando il modulo d’ordine (modalità di pagamento: bonifico bancario/contante) scaricabile dal sito o, più facilmente, presso i più importanti musei e siti archeologici del circuito e presso il punto informativo “campania>artecard” di Napoli alla Stazione Centrale. Da provare!

Rino Mastropaolo
[ad#Google Adsense]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

scroll to top